Mese: aprile 2020

Idropulsori a confronto, Waterpik vs Oral-B

Fra i nuovi idropulsori dentali presenti sul mercato primeggiano i colossi che dominano il mercato dei prodotti per l’igiene orale. I duelli virtuali si fanno anche a colpi di design e funzionalità avanzate, che fanno prevalere ora l’uno ora l’altro fra i principali brand in lizza. Prendiamo due marchi leader di settore, Oral B e Waterpik. Chi la spunta? Si può partire da un interrogativo, il quesito che si pone è semplicemente quale fra i due è il più performante e, alla resa dei conti, se uno dei due è migliore dell’altro. Basandosi sulle specifiche oggettive, ma anche sull’analisi di mercato e prendendo anche in considerazione i numerosi pareri postati dai tanti recensori in rete, si evince subito un dato che riguarda la potenza. Quella di Waterpik è oggettivamente migliore della potenza degli idropulsori Oral B, come confermato anche da… Leggi Tutto

Idropulsori Waterpik: migliori modelli sul mercato, info e prestazioni

Sul mercato dei prodotti per l’igiene orale è approdato un nuovo prodotto, l’idropulsore, in grado di igienizzare denti, gengive e cavo orale grazie a uno o più potenti getti idrici azionati dalla potenza dell’acqua erogata a più velocità a seconda del wattaggio dell’apparecchio, alimentabile a filo o a batteria. Ma l’idropulsore va usato da solo o con spazzolino e filo interdentale? Gli esperti consigliano il ‘lavoro di squadra, cosicché l’idropulsore non si qualifica più come strumento unico di pulizia orale e dentale, ma complementare a suggello dell’opera di igienizzazione della bocca nel suo insieme. Se non si dispone di spazzolino elettrico, è possibile acquistarlo insieme all’idropulsore, scegliendo un modello che lo ingloba, in questo modo si risparmia denaro e anche spazio in bagno avendo un solo dispositivo che include tutto l’occorrente, quello che si può definire una postazione completa per… Leggi Tutto

Mixer o blender? Differenze fra i moderni frullatori a immersione e i modelli tradizionali

C’era una volta il blender o, se preferite, il caro vecchio frullatore con caraffa incorporata per frullati di ogni tipo. Ma forse c’è da aggiornare il verbo declinandolo al presente, perché nessuno ha detto che quel modello di frullatore sia estinto, anzi. La schiera dei nostalgici del vintage va a caccia di questi apparecchi ancora funzionanti sulle bancarelle dei mercatini delle pulci. A fargli da contraltare il ‘giovane’ frullatore a immersione in forma di mixer multiuso ‘3 in 1’, dalla silhouette meno panciuta, snello e versatile, buono per preparazioni dolci o salate, rapide e impeccabili. Sono due mondi diversi, ma fra nonno e nipote della famiglia dei mixer non c’è rivalità perché è diverso il target degli utenti: l’esercito dei romantici da una parte affezionati all’idea scolpita nel proprio immaginario infantile del frullatore classico e la truppa dei pragmatici… Leggi Tutto